Notifiche e Ricevute nella Fatturazione Elettronica 2


In questo articolo proviamo a fare un po’ di chiarezza in merito alle Notifiche e alle Ricevute nella Fatturazione Elettonica.

NOTIFICA DI SCARTO

Il SdI (Sistema di Interscambio) effettua una serie di controlli formali sulla fattura, alla sua ricezione. Se un controllo non viene superato la fattura viene:

  • scartata dal SdI, con l’invio di una notifica di scarto, contenente la motivazione dello scarto
  • non inoltrata alla PA destinataria

In questo caso, dopo aver corretto la fattura, in base alla motivazione dello scarto, si può inviare nuovamente, con la stessa numerazione.

NOTIFICA DI MANCATA CONSEGNA

Nel caso in cui il SdI sia impossibilitato a trasmettere la fattura alla PA per cause tecniche non imputabili al SdI, il soggetto trasmittente riceve la notifica di mancata consegna. In questo caso, il SdI effettuerà ulteriori tentativi di consegna della fattura alla PA per un massimo di 10 giorni. Se il problema di trasmissione è superato entro tale termine la fattura viene inviata alla PA, altrimenti:

  • il SdI non recapita la fattura alla PA
  • invia al soggetto trasmittente la attestazione di avvenuta trasmissione con impossibilità di recapito

ATTESTAZIONE DI AVVENUTA TRASMISSIONE CON IMPOSSIBILITA’ DI RECAPITO

Tale comunicazione viene inviata dal SdI al soggetto trasmittente nel caso di impossibilità di inoltro della fattura entro il limite di 10 giorni.

RICEVUTA DI CONSEGNA

Nel caso di buon esito della trasmissione, il SdI invia al soggetto trasmittente la ricevuta di consegna, che indica che la Pubblica Amministrazione ha ricevuto la fattura elettronica.

ACCETTAZIONE DELLA FATTURA

NOTIFICA DI “APPROVAZIONE”

La PA che riceve la fattura dal SdI ha tempo 15 giorni per comunicare al fornitore la approvazione della fattura. La notifica di approvazione viene inviata dalla PA al SdI che la inoltra al fornitore.

IMPORTANTE: questa notifica è solo opzionale, la PA non ha l’obbligo di comunicare l’approvazione della fattura

NOTIFICA DI “NON APPROVAZIONE”

La PA che riceve la fattura dal SdI ha tempo 15 giorni per comunicare al fornitore la non approvazione della fattura. La notifica di non approvazione viene inviata dalla PA al SdI che la inoltra al fornitore.

IMPORTANTE: anche questa notifica è solo opzionale, la PA non ha l’obbligo di comunicare la non approvazione della fattura

NOTIFICA DI DECORRENZA TERMINI

Trascorsi 15 giorni dalla data della ricevuta di consegna, il SdI invia una notifica di decorrenza termini, sia alla PA ricevente che al soggetto trasmittente. Tale notifica segnala che il Sistema di interscambio ha regolarmente concluso la gestione (ricezione e consegna alla PA) della fattura oggetto della notifica. Pertanto dopo tale notifica il SdI scarterà la fattura, se re-inviata, e qualsiasi comunicazione ad essa relativa. La notifica di decorrenza non ha alcuna implicazione sulla verifica della correttezza e sulla successiva gestione della fattura da parte della PA interessata. La successiva gestione della fattura rientrerà nel rapporto diretto tra fornitore e cliente, attraverso i mezzi ordinari di comunicazione, senza alcun coinvolgimento del SdI.

REINVIO DELLA FATTURA

I casi in cui si può inviare nuovamente una fattura con la stessa numerazione, e dopo le necessarie correzioni, sono soltanto i seguenti:

  1. è presente una notifica di scarto (SdI). In questo caso bisogna controllare la motivazione dello scarto, correggere la fattura ed inviarla nuovamente
  2. è presente una notifica di NON approvazione (PA). In questo caso bisogna controllare la motivazione della non approvazione, correggere la fattura ed inviarla nuovamente.

In tutti gli altri casi, un nuovo invio della stessa fattura con la medesima numerazione causa uno scarto immediato da parte del SdI con la motivazione “fattura duplicata”.